La granita siciliana e le sue stagioni

con Nessun commento

Signori e Signore non potevamo non parlarvi della granita siciliana e dato che siamo anche in tema e la stagione lo permette, vi racconteremo un po’ della signora granita, dei suoi colori e degli accompagnamenti possibili.

granita e briocheMa chi ha portato la granita in Sicilia??

Si sa, la nostra terra è stata a lungo dominata da diversi popoli, che durante il loro soggiorno qui, hanno lasciato traccia del loro passaggio in terra sicula.

Uno tra questi la tradizione della gratina, ebbene sì, gli arabi portarono con sé la ricetta dello “sherbet”, una bevanda ghiacciata aromatizzata con succhi di frutta o acqua di rose, che venne poi personalizzata.

Durante l’inverno i nivaroli raccoglievano e conservavano la neve dell’Etna nelle  grotte naturali. Con l’arrivo dell’estate i blocchi di ghiaccio venivano grattati, ricoperti da succhi di frutta e di fiori.

La neve poi venne arricchita da un secondo elemento il sale marino, per poter così congelare le preparazioni.

Dal XVI un nuovo strumento entra in gioco, “il pozzetto”, un contenitore in legno con all’interno un secchiello di zinco, con una manovella, che veniva girata, così da evitare la formazione di cristalli di ghiaccio. Il pozzetto nel XX secolo poi sostituito dall’attuale gelatiera, che ci permette oggi di provare le migliori granite sul territorio.

I suoi colori e sapori sono differenti, ma la sostanza la stessa, la granita è solida e compatta, diffidate da quelle un po’ troppo liquide. Poterla trovare tutto l’anno è quasi un lusso, ma di solito i principali bar della città la propongono maggiormente in primavera e in estate.

I suoi gusti dolci e rinfrescanti fanno parte di una tradizione, che si tramanda e che anno dopo anno sperimenta e trova nuove accoppiate. I gusti più diffusi che potrete trovare in qualsiasi bar di Catania o della Sicilia sono: il re sovrano, il pistacchio di Bronte, seguito dalla mandorla tostata, dai fruttati fragola, limone e gelsi e dagli aromi forti caffè e cioccolato.

La granita è un vero e proprio rito. I siciliani la ordinano a colazione, come sostituto del pranzo o dopo cena, accompagnato dall’immancabile brioche col “tuppo”.

Inutile negare, che avrete l’imbarazzo della scelta!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *